Jesolo Gaming Hall - Casinò di Venezia

[+] show description

Al Palaturismo apre il Casinò di Jesolo

la Nuova di Venezia - 21 maggio 2009  

JESOLO. Casinò in piazza Brescia, a fine giugno le prime slot e tavoli verdi elettronici. La Jesoloturismo si prepara a gestire il primo casinò di Jesolo, assieme alla casa da gioco di Venezia che è il partner principale con tanto di marchio. L'architetto Robert Bezdichian, veneziano con origini armene, ha predisposto il progetto per la realizzazione della struttura nel palaturismo.  Ingresso rigorosamente vietato ai minori di 18 anni, registrazione obbligatoria. Forse non si vinceranno fortune, ma atmosfere e brivido del gioco sono assicurati in questa sala giochi riservata ad un pubblico adulto e per il momento ancora protetto dalla severa normativa in fatto di gioco d'azzardo al di fuori di un casinò che pone limiti alle vincite e alle giocate. Per il 20 giugno la piccola casa da gioco, tutta elettronica e senza i famosi «impiegati», dovrebbe essere dunque pronta per aprire i battenti con una grande inaugurazione. Una ventina di slot machines, un tavolo per la roulette elettronica, quindi il texas poker on line per i tornei e altri giochi ad arricchire l'offerta che sarà una delle novità dell'estate jesolana 2009. Un primo assaggio di gioco d'azzardo nella versione più soft elettronica. La Jesoloturismo si sta preparando a coordinare l'operazione caldeggiata anche dal sindaco Francesco Calzavara, interessato a consolidare i rapporti con la casa da gioco veneziana in prospettiva anche di futuri ampliamenti che, in forza di nuove leggi più elastiche, consentano di aprire un vero e proprio casinò al lido di Jesolo. E questo è l'obiettivo finale dell'operazione. C'è fermento intanto a Jesolo, dove si attende l'apertura ufficiale. «Questa è gaming hall, ovvero una sala giochi per adulti- spiega il presidente di Jesolotursimo Alessandro Martin- si gioca 50 centesimi, massimo un euro, per vincere al massimo 100 euro. Come previsto, il 75 per cento delle giocate tornano ai giocatori. C'è dunque il 75 per cento di possibilità di vincere, come previsto dalla legge». Il presidente conferma che ci saranno buone probabilità di avere un casino vero a Jesolo nei prossimi anni. «Per ora - conclude - saremo i primi ad avere macchine multipostazione in Italia e questo è già un grosso passo in avanti per la nostra città». Giovanni Cagnassi- La Nuova Venezia